CULTI

Diffusori per ambiente.

CULTI MILANO interpreta il gesto del regalo con la creazione di composizioni dei propri prodotti più rappresentativi. Un dono suggestivo, caratterizzato da una veste semplice, calda ed avvolgente, racchiuso in confezioni che concorrono a costruire un’immagine coordinata elegante e sofisticata. Idee regalo esclusive, per rendere unici gli spazi della casa o gli ambienti di lavoro.

MARIO LUCA GIUSTI.

Cristallo sintetico.

Mario Luca Giusti nasce a Firenze in un ambiente culturalmente ricco di stimoli che fin da bambino lo avvia verso la ricerca estetica e l’armonia condizionando il suo amore dell’antico e il fascino del nuovo. Nel 2007 la svolta con la nascita dell’omonima maison, Mario Luca Giusti, che conquista il mercato italiano prima e quello estero poi, grazie ad articoli per la tavola, pratici ed eleganti, dall’aspetto del cristallo e del vetro e dalle forme classiche se pur rivisitate in materiali contemporanei come l’acrilico (chiamato, appunto, Synthetic Crystal) e la melamina con cui vengono realizzati i piatti. Utilizzando uno stile tra il fusion e il pop i prodotti creati da Mario Luca Giusti stesso rappresentano una soluzione ottimale sia per interni che per la terrazza o a bordo piscina, in giardino o sui mega yacht. Collezioni che si arricchiscono ogni anno di nuovi modelli dalle tinte che spaziano dal bianco, al nero, dal trasparente ai colori più brillanti come i flou per uno straordinario quanto caleidoscopico universo dedicato alla tavola e non solo.

DRIADE

L’arte di abitare.

L’oggettistica Driade è un mondo popolato da oggetti straordinari, ecclettici ed eleganti, connubio tra estetica ed un pizzico di follia. le collezioni tavola (piatti e tazze, posate, bicchieri, brocche e decanter) si contraddistinguono per eleganza e modernità, per l’ironia e la freschezza dei decori; vasi e centritavola per il profondo eclettismo e la capacità di usare linguaggi magniloquenti o pacati, passando dal barocco di borek sipek alle linee razionali delle 100 piazze di fabio novembre. maxi orologi da parete e cornici segrete completano questa ricca collezione di oggetti.

BHUMI CERAMICA.

Design autoprodotto.

Esempio concreto di convergenza tra ricerca artigiana e arti applicate, l’attività ceramica del laboratorio Bhumi si svolge a cavallo tra artigianato artistico e design, in un laboratorio che difende il principio della creatività diffusa.

ESSENTIAL

Il design applicato alla carta.

Essent’ial è una collezione di oggetti di design;nati dalla creatività del suo ideatore Albano Ghizzoni, realizzata con materiali naturali, come carta e cartone riciclati e certificati FSC, e fibra di cellulosa lavabile. L’azienda ha lanciato alcuni prodotti realizzati con la collaborazione di altre aziende, come i sacchetti e saccacci che utilizzano le grafiche della storica azienda finlandese Marimekko. Ha avviato una collaborazione con Matteo Ragni. Ultimissime le collaborazioni con l’architetto Paola Navone, vera e propria icona del design e K-lab, laboratorio diversamente creativo, un progetto innovativo, diverso, speciale che come sempre rimarca la sensibilità di Essent’ial verso un lato emozionale, umano e spirituale della vita. Per “fare business col cuore.

PAOLA C.

Design fuori dal tempo e dalle mode.

Nasce nel 2000 a Milano, nel cortile di Via Solferino 11. Frutto dell’incontro e del successivo sodalizio professionale tra Paola Coin ed Aldo Cibic che partendo dai principi di cui sopra iniziano a produrre e commercializzare oggetti per la casa ma, più in generale, oggetti capaci di favorire gli incontri tra le persone. Aldo Cibic diventa fin da subito il direttore creativo, disegnando lui stesso molti oggetti e coordinando nel contempo i designer e gli artisti italiani e stranieri che negli anni hanno creato altri prodotti che compongono l’attuale catalogo. La collezione ha preso il via con una linea di oggetti in ceramica rifinita a mano, ed una in vetro soffiato a bocca. Successivamente la ricerca si è ampliata portando all’utilizzo anche di altre materie, quale il metallo. il silver-plated e il legno, sempre con la finalità di creare oggetti che fossero nel contempo funzionali, raffinati e poetici. Nel 2014 alla collezione si affiancano le Edizioni, racconti brevi non in divenire che iniziano e terminano con la prima creazione di oggetti.